[an error occurred while processing this directive]

Baccello di fagiolo - Phaseolus vulgaris L.

famiglia: Leguminose
Parti usate: frutti senza semi
Componenti ad azione ipoglicemizzante: faseolamina, fibre grezze, sostanze ormonali.

[an error occurred while processing this directive]


Proprietà: pur non determinando variazioni nella produzione di insulina e nell'insulinemia, il baccello di fagiolo è capace di abbassare il picco massimo della glicemia mantenendolo costantemente basso per 2-3 ore. Infatti la faseolamina, legandosi all'alfa-amilasi pancreatica, inattiva tale enzima impedendo così la digestione degli amidi. Questa azione è sinergizzata dalla presenza di un'alta percentuale di fibre alimentari che, rallentando lo svuotamento gastrico, rendono possibile un graduale arrivo degli zuccheri nell'intestino controllando in tal modo il picco glicemico postprandiale. Sembra inoltre siano presenti alcune sostanze ormonali dotate di proprietà analoghe all'insulina. Impiego: il baccello di fagiolo può risultare utile nelle iperglicemie e nel diabete di tipo II associato a obesità. Si impiega preferibilmente la polvere al dosaggio di 800 mg o la faseolamina (proteine concentrate del fagiolo) al dosaggio di 200 mg ca., due o tre volte al giorno in opercoli gelatinosi o tavolette.


Note e avvertenze:
può causare facilmente stipsi, aerofagia e per uso prolungato anche inibizione enzimatica irreversibile. Per tale motivo dovrebbe essere usato con cautela, sotto controllo medico.



[an error occurred while processing this directive]
- ww5 - bids3