[an error occurred while processing this directive]

Biancospino Crataegus monogyna Jacq.,

[an error occurred while processing this directive]

Biancospino Crataegus monogyna Jacq., BIANCOSPINO
Denominazione botanica: Crataegus monogyna Jacq., C. laevigata (Poir.) DC. (sin. C. oxyacantha auct.) 
Famiglia: Rosacee
Sinonimi: Spino bianco, bossolin, spinapulce, calaringhe
Nomi stranieri: ingl. - Hawthorn; fr. - AubÚpine, Epineuse; ted. - Weissdorn, Hagedorn, Mehldorn; sp. - Espina bianca, Espina albar, Majuelo, Espinera, Majoleto
Parti usate: fiori, fiori e foglie

Il Biancospino Ú una pianta cespugliosa diffusa nelle zone mediterranee facilmente, riconoscibile per i fiori bianchi e le spine, da cui deriva anche il nome. Il proprio habitat Ú il sottobosco non troppo fitto, ma riesce a vivere anche ai margini dei boschi.


Ai fiori di biancospino vengono attribuite proprietÓ antispasmodiche , cardiotoniche,e ipotensive. Generalmente il biancospino viene prescritto come sedativo, regolatore delle pulsazioni cardiache. Circa la sua efficacia esiste ampia documentazione.

[an error occurred while processing this directive]


L'utilizzo del biancospino in erboristeria Ú dovuto perlopi¨ alle presunte proprietÓ sedative [1] del sistema centrale (SNC). Tali proprietÓ sarebbero da ricondursi all'azione delle proantocianidine [2].

Il biancospino viene indicato anche nei seguenti casi:
- insufficenza cardiaca [2]
- ipertensione arteriosa [2]
- riduzione della ossidazione di LDL [3] (colesterolo cattivo)

La riduzione della ossidazione di LDL Ú stata riferita da uno studio pubblicato sulla rivista Pharmazie, tale l'efficacia sarebbe da ricondursi all'alta percentuale di polifenoli, ovvero antiossidanti, contenuti nell'estratto [3].

biancospino estratto secco
Caratteristiche Organolettiche: polvere bruna, odore e sapore caratteristici
SolubilitÓ: parzialmente solubile in acqua
Principi attivi: flavonoidi (iperoside)
Titolo FU o altro testo: min.1.5% di vitexina-2-ramnoside (HPLC)
Identificazione: TLC
Saggi: umidita'<=5%; ceneri solforiche<=10%
Categoria terapeutica: sedativo del cuore e del S.N.C., ipotensivo,antispasmodico
Preparazioni e dosi: 150-300 mg 2-3 volte/dý,in capsule

Biancospino tintura Madre
GRADO ALCOOLICO: 65gradi c.a
Caratteristiche Organolettiche: liquido limpido marrone, odore leggero caratteristico
SolubilitÓ: miscibile con alcool a giusta gradazione
Titolo FU o altro testo: 10:1 (T.M./Droga disidratata)
Categoria terapeutica: sedativo del cuore e S.N.C., ipotensivo,antispasmodico
Preparazioni e dosi: 25-30 gtt 1-2 volte/dý,in poca acqua

Note e avvertenze:
L'impiego di biancospino viene ritenuto sicuro alle dosi normalmente consigliate. Non assumere in gravidanza. Non eccedere le dosi consigliate dal produttore.

Bibliografia
1- Curarsi con le erbe e con le piate, rimedi naturali; Demetra
2 - Le 100 erbe della salute, F.Firenzuoli; Tecniche nuove.
3 - L'altra medicina, n. 4 Lg/Ago 2004



[an error occurred while processing this directive]
Cerca biancospino su Google
- ww5 - bids3